Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Arriva la bottiglia per l’acqua in plastica vegetale ricavata dalla canna da zucchero

A tutti gli effetti Pet, la speciale bottiglia di acqua minerale per il 30 per cento è realizzata in plastica vegetale ricavata dalla canna da zucchero. Ed è anche 100 per cento riciclabile.

Condivisioni

BOTTIGLIA DI PLASTICA VEGETALE –

Una bottiglia di acqua minerale in plastica vegetale ricavata in parte dalla canna da zucchero. L’’innovazione è stata portata avanti da Levissima che, dopo anni di ricerca e impegno per l’ambiente, ha lanciato sul mercato la nuova bottiglia realizzata con il 30 per cento di plastica di origine vegetale: il “Bio Based Pet”.

A tutti gli effetti Pet, questo speciale materiale non solo si mantiene leggero, infrangibile, igienico ma è anche ecologico.

LEGGI ANCHE: Bottiglie di plastica in cambio di buoni spesa, l’esperimento in Veneto funziona

Ma come nasce il “Bio Based Pet”?

In particolare, la molecola del Pet si compone di due elementi principali: Acido Tereftalico, presente al 70 per cento, e Mono Etilene Glicole, detto anche Meg presente invece in una percentuale del 30 per cento. Quest’ultimo si può generare dalla canna da zucchero.

Nello specifico, grazie alla lavorazione della canna da zucchero e ad un processo di fermentazione si ottiene l’Etanolo, dal quale, grazie ad altre lavorazioni si ricava poi il Meg di origine vegetale, che trasforma il classico Pet in “Bio Based Pet”.

La particolarità consiste inoltre nel fatto che si tratta di un tipo di plastica 100 per cento riciclabile.

Il processo di lavorazione è ancora in una fase iniziale ma l’obiettivo principale è quello di arrivare a produrre un Pet al 100 per cento di origine vegetale. Ma non solo: per il momento è la canna da zucchero che ha fornito i risultati migliori ma si spera in futuro di riuscire a utilizzare anche altre materie prime coltivabili.

PER APPROFONDIRE: Frutta e verdura bio, arriva il bollino biodegradabile e compostabile

LEGGI ANCHE: