Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Boston: un virus ci salverà

di Posted on
Condivisioni

L’ultima trovata dei ricercatori del Mit di Boston, diretti da Angela Belcher, ha dell’incredibile: si tratta della prima virus-batteria al litio che, al posto dei tradizionali poli di metallo, ha particelle virali e nanotubi di carbonio.

Secondo quanto riferito sulla rivista Science, costa poco, e’ amica dell’ambientee potra’ essere usata su ogni dispositivo lettronico, dal Blackberry all’iPod otelefonino, adattandosi a congegni anche di dimensioni ridottissime. La batteri
a puo’ considerarsi un vero successo perche’ produrra’ energia pulita mantendo capacita’ pari alle normali batterie al litio, sfruttando il virus “M13”, che uccide batteri, clonato e geneticamente modificato.

Le particelle di rivestimento del virus crescono su un substrato polimerico e formano i poli della batteria che e’ ecologica e low cost. Una batteria e’ fatta di quattro componenti fondamentali: i due poli, anodo e catodo, elettroliti (sostanze che, in acqua o in altro solvente, forma atomi elettricamente carichi – ioni)per il passaggio di corrente da un polo all’altro, il separatore dei due poli.

Gli scienziati sono riusciti a costruire i poli della batteria, invece che con itradizionali materiali (ossido di cobalto o litio per il polo positivo, grafiteper il negativo), con particelle virali del virus M13, un virus killer dei batteri o batteriofago, innocuo per l’uomo. I poli virali sono stati inseriti in unsubstrato di nanotubi. Il processo di produzione e’ fatto quasi a temperatura ambiente, e’ un processo a basso costo che non richiede utilizzo di sostanze tossiche.

La batteria ha la stessa potenza di quelle al litio oggi in uso, inoltre potra’ e ssere miniaturizzata a piacimento. Unico problema, ma i ricercatori asicurano che sara’ presto risolto, e’ che la batteria inizia a perdere capacita’ di ricarica dopo 100 ricariche.