Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Aceto di mele, usatelo per i capelli con forfora. E preparatelo in casa: bastano le mele biologiche e l’acqua

Le possibilità di impiego sono davvero tante. In cucina: potete condire insalate e ortaggi. Per il corpo: ottimo per mani e piedi gonfi. Per la salute: antipiretico e contro la tosse.

Condivisioni

COME USARE ACETO DI MELE

Molto presente sulle nostre tavole, l’aceto di mele è un prodotto naturale che possiede tantissimi benefici da dispensare non solo in campo alimentare ma anche in quello estetico. Si fa riferimento ovviamente all’aceto di mele totalmente biologico, dunque ottenuto dall’estratto di buccia, polpa e torsolo di mele intere e non da parti di scarto e soprattutto a quello non pastorizzato, perciò più torbido e proprio per questo molto più efficace.

LEGGI ANCHE: Detersivi fai da te con l’aceto, una soluzione efficace e low cost per igienizzare la casa

COME USARE L’ACETO DI MELE

L’aceto di mele è ricco di oligoelementi, sali minerali, pectina (forte disintossicante dell’organismo) e vitamine A e C. Con l’aceto di mele dunque, non si condiscono solo i cibi ma ci si prende cura del corpo in maniera ecocompatibile e soprattutto non sprecona, dato che è davvero alla portata di tutti.

RICETTA ACETO DI MELE FATTO IN CASA

  • Innanzitutto, se volete preparare in casa un buon aceto di mele, anziché comprarlo al supermercato, procuratevi 2 kg di mele biologiche e acqua. Lavate bene le mele, tagliatele a pezzetti e poi mettetele in un recipiente di vetro. Coprite le mele con acqua fredda e lasciatele macerare a circa 20/25°, coprendo il recipiente. Fate passare qualche giorno e poi controllatele, eliminando la schiuma formatasi nel contenitore. Lasciate macerare ancora fino a quando non sentirete che l’aceto ha un odore abbastanza forte. Alla fine (dopo due settimane al massimo), filtrate e imbottigliate.

Vediamo insieme come possiamo utilizzare l’aceto di mele in cucina e in cosmetica:

  • Condire i cibi, principalmente le insalate, con l’aceto di mele, significa agire positivamente sul sistema gastrointestinale, perché aumenta la produzione degli enzimi digestivi e migliora la flora batterica, riducendo i problemi di meteorismo e gonfiore.
  • Se soffrite di alitosi, bevete mezzo cucchiaio di aceto di mele oppure fate dei gargarismi con i quali combatterete anche eventuali gengiviti, infezioni del cavo orale o afte: è bene ricordarsi di non bere acqua dopo gli sciacqui altrimenti l’effetto svanisce.
  • Se al mattino assumete 2 cucchiaini di aceto di mele e uno di miele sciolti in un bicchiere d’acqua, date una sferzata al metabolismo, favorendo il dimagramento e la lotta alla cellulite (naturalmente associandovi una dieta equilibrata e il movimento) ed eviterete di ammalarvi.
  • Con l’aceto di mele si combattono anche i mali di stagione, come la tosse grassa, il mal di gola o il catarro. Per la prima, potete bere un cucchiaio di aceto di mele mischiato ad un cucchiaino di miele oppure fare dei suffumigi, sciogliendo un bicchiere di aceto in una bacinella di acqua calda; per quanto riguarda il mal di gola, potete fare dei gargarismi con mezzo bicchiere di acqua alla quale avrete aggiunto un cucchiaino di aceto di mele; per il catarro i cucchiaini da sciogliere in una tazza di acqua calda per i gargarismi, sono due.
  • Se il vostro problema sono le mani e i piedi gonfi, immergeteli in una soluzione di acqua e aceto di mele e proverete un immediato sollievo. Altrimenti potete anche fare degli impacchi di aceto di mele sulle parti afflitte dal fastidio.
  • L’aceto di mele è un ottimo antipiretico, basta scioglierne mezza tazza nell’acqua tepida del bagno e stare in ammollo per 5/10 minuti.
  • In cucina, l’aceto di mele non solo condisce gli ortaggi (contrastando la fermentazione degli alimenti e dunque riducendo il gonfiore addominale) ma può essere adoperato anche per effettuare le marinature, sostituendolo al limone e per preparare addirittura i dolci, perché favorisce la lievitazione; nella cucina vegana è un buon surrogato dell’uovo.
  • Se avete i capelli grassi o con forfora, risciacquateli con l’aceto dopo lo shampoo e insistete sulla cute, per poi passarvi sopra un getto di acqua fredda. L’aceto è anche un ottimo rimedio contro la pediculosi.
  • Con l’aceto di mele si ferma l’emorragia al naso, basta impregnarne un batuffolo d’ovatta e inserirlo nella narice interessata.
  • Anche la pelle grassa e l’acne temono l’aceto che frizionato sulla pelle come un tonico, le combatte efficacemente.
  • Pur se positivo per la salute, dell’aceto di mele non bisogna abusare perché a lungo andare può rovinare lo smalto dei denti, causare dolori addominali, acidità di stomaco e reflusso gastrico. Chi soffre di ernia iatale deve evitarlo o comunque rivolgersi sempre al medico prima di cominciare ad assumerlo.

COME USARE L’ACETO PER LE PULIZIE DI CASA:

  1. Argenteria, per pulirla bene possono bastare bicarbonato di sodio, limone e aceto (foto)
  2. Tappeti e moquette, pulirli a costo zero. Con bicarbonato, aceto e sale (foto)
  3. Sgrassare i pavimenti, con detersivi fai-da-te a base di bicarbonato e alcol. O aceto bianco
  4. Colla vinilica, preparatela in casa con acqua, aceto e amido di mais (video)
  5. Lavare a secco in casa: con acqua gassata, bicarbonato di sodio e aceto di vino bianco (foto)
  6. Cattivi odori del frigorifero: come eliminarli con aceto, bicarbonato, caffè e limone