Questo sito contribuisce all'audience di

Aperitivo fai da te: risparmio e bontà con le pizzette fatte in casa

Gustose, facili e veloci da realizzare, con una spesa minima. Utilizzando quel che è rimasto nel frigo con un po' di fantasia la riuscita del buffet è assicurata

Aperitivo fai da te: risparmio e bontà con le pizzette fatte in casa
di
Condivisioni

Capitolo d’apertura di una cena informale tra amici oppure piatto principale di una festa di compleanno, pizzette e focaccine stuzzicano l’appetito, si possono mangiare in piedi con facilità e le potete realizzare con le vostre mani, dedicando qualche ora alla preparazione e seguendo nel dettaglio i segreti della ricetta.

Aperitivo fai da te – La versione casalinga vi permetterà oltretutto un notevole risparmio sul budget della spesa: la pasta sfoglia, con la quale creerete la base, è fatta con ingredienti poco costosi, e i condimenti sono semplici e spesso si possono ricavare da quel che è avanzato in frigo.

LEGGI ANCHE: Cucina degli avanzi, la ricetta della torta di patate

Primo passo: la pasta sfoglia

  • Per ottenere circa 60 pizzette di misura medio-piccola vi occorrono: 600 g di farina 00 da suddividere in due ciotole separate (450 g in una e 150 g in un’altra), 500 g di burro a temperatura ambiente, 250 ml di acqua e 10 g di sale.
  • Vi servirà poi anche dell’altra farina per aiutarvi durante la preparazione.
  • Con la quantità maggiore di farina create una fontana che riempirete al centro con l’acqua, aggiungete il sale e cominciate ad impastare energicamente fino ad ottenere una palla che lascerete riposare, coperta da un canovaccio, per 20 minuti in frigorifero.
  • Spezzettate tutto il burro ammorbidito e lavoratelo molto velocemente (altrimenti rischia di sciogliersi) con i 150 g di farina rimasti: dovete ricavare un panetto a forma di rettangolo di circa 4-5 cm di spessore.
  • Riprendete a questo punto il primo impasto e stendetelo con l’aiuto di un mattarello fino ad ottenere una sfoglia rettangolare (di circa 30 per 40 cm di lato): ponete al centro il panetto al burro e ripiegatevi sopra i quattro lembi, uno per volta, in modo da avvolgerlo bene, come se fosse un piccolo pacchetto.
  • Quindi mettete il fagotto sul piano di lavoro con i lembi ripiegati sotto e la parte liscia sopra e iniziate a stendere con il mattarello per ridurre lo spessore del panetto interno, poi arrotolate nuovamente e ripetete l’operazione dopo aver ruotato la pasta di 90° (come se doveste fare un quarto di giro del quadrante di un orologio) fino a che non avrete una sfoglia sottile alta circa 1 cm.
  • Dovete compiere questo procedimento almeno 4 volte, e tra una fase e l’altra, cioè ogni volta che ripiegate la pasta, avvolgetela nella carta di alluminio e lasciatela riposare 20 minuti in frigo, poi ricominciate.
  • Vi accorgerete di essere arrivati a un ottimo risultato se passando la mano sulla sfoglia questa sarà perfettamente liscia.
  • Se necessario usate dell’altra farina per infarinare il piano e la superficie del composto.
  • Usate un coppapasta per “ritagliare” le pizzette rotonde e per il condimento usate 500 ml circa di passata di pomodoro, insaporita con un bel pizzico di sale, e due mozzarelle da 200 g l’una: queste ultime non vanno ridotte a cubetti, ma tritate finemente, così si spanderanno uniformemente. Su ogni pizzetta, prima di infornare, lasciate cadere un filo d’olio extravergine di oliva e una spolverata di origano. Cuocetele in forno già caldo a 220°C per 10 minuti e servitele tiepide.

DA NON PERDERE: Pappa al pomodoro, un piatto tradizionale alternativo alla pasta

Farcitura a sorpresa
Usate la ricetta dell’impasto base anche per preparare delle focaccine, ottenute suddividendo in quadratini una doppia sfoglia farcita.

  • Ricavate dalla pasta due focacce rettangolari, punzecchiatele con una forchetta e cospargetene la superficie con un po’ di latte (aiutatevi con un pennello) e un pizzico di sale.
  • La cottura deve avvenire il forno caldo a 220°C per 10 minuti.
  • Aspettate che le focacce si intiepidiscano e farcite la prima a vostro piacimento appoggiando sopra la seconda per chiudere il manicaretto.
  • Servitevi delle forbici da cucina per ottenere dei quadratini da servire ai vostri ospiti: otterrete così circa mezzo chilo di focaccine da offrire infilzate da uno stuzzicadenti.
  • Per il ripieno optate per un cespo di insalata a foglia larga come la lattuga, 200 g di affettati misti, 150 g di provola a fettine o sottilette e 150 di verdure grigliate.
  • Il segreto è non usare ingredienti piccoli come per esempio le olive o i funghetti che potrebbero fuoriuscire dai quadratini. Il risparmio è altissimo; potrete infatti usare anche degli avanzi per farcire solo parte della focaccia: nessuno se ne accorgerà e in compenso avrete ottenuto un ripieno molto variegato.

RICETTA DA PROVARE: Come riciclare la pasta avanzata, la “finta pizza”

(Le foto sono tratte dai blog dueincucina e soulandkitchen)

Ultime Notizie: