Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Akrat incontra: la cooperativa che scambia progetti per il riciclo

Vestiti e accessori realizzati con materiali di recupero. E anche la nuova sartoria creativa che riutilizza vecchie stoffe.

da Posted on
Condivisioni

AKRAT RECYCLING –

Si tratta di un progetto di scambio ideato da Akrat Recycling, cooperativa sociale che dà vita a interazioni sostenibili all’interno della comunità locale, con il fine di facilitare l’incontro tra l’innovazione sociale e la sostenibilità ambientale. Il programma 2015 di “Akrat incontra” prevede una presentazione di ciascun ospite, conclusa con aperitivo e concerto, a seguito della quale gli ospiti possono iniziare a individuare e creare progetti comuni. “Akrat incontra” è infatti un’occasione per conoscere realtà simili con cui scambiare e condividere idee e progetti.

LEGGI ANCHE: Paesaggi riciclati, 57 esempi di luoghi che tornano a vivere

COOPERATIVA SOCIALE SAMUELE –

Nel 2014 Akrat ha avuto la possibilità di entrare in contatto con la cooperativa sociale Samuele di TrentoSuccessivamente, i prodotti della cooperativa sono stati esposti per tutti il mese di marzo nella sede di Akrat. La serata di presentazione è stata allietata con la musica del giovane gruppo bolzanino dei Moscaburro, mentre la mattina del giorno seguente è stata spesa nell’ideazione di laboratori di recupero di mobili con rivestimenti in pelle, nuovi allestimenti e workshop per lo sviluppo di nuovi prodotti.

SUBSTANTIELLES MINIMUM –

A marzo 2015 è stata la volta della fashion designer di Berlino KatharinaTenschert e del suo progetto: “Substantielles Minimum”, che consiste in vestiti e accessori realizzati con materiali di recupero, secondo lo stesso slogan del progetto: “Upcycling is the future!”. Si è esibito per l’occasione il trio Fattish, costituito da Matteo Cuzzoli, Marco Stagni e Andrea Polat, in versione Re-fattish Trio, con componimenti improvvisati e rigorosamente dal vivo.

PER APPROFONDIRE: Riciclare cosmetici scaduti, l’arte di recupero di Anna De Rosa

Il progetto è in concorso per l’edizione 2015 del Premio Non Sprecare. Per conoscere il bando e partecipare vai qui! 

Se il progetto ti è piaciuto condividilo su Facebook, Twitter e G+!