Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Famiglia, in Germania un bonus di 300 euro per i genitori che passano più tempo con i figli

Berlino sta sviluppando un gran numero di politiche di incentivi a sostegno dei nuclei familiari. La proposta, promossa dal ministro Manuela Schwesig, prevede un premio per i genitori che decidono di diminuire le ore di lavoro da 32 a 28

Condivisioni

AGEVOLAZIONI ORARIO DI LAVORO GENITORI –

Sulla famiglia i tedeschi iniziano a fare davvero sul serio. Spinti dalle enormi difficoltà economiche che stanno mettendo a rischio la stabilità di milioni di nuclei familiari (l’onda lunga della Grande Crisi si sente anche in Germania) e dalla crisi demografica, con un paese dove le nascite sono crollate e l’età media della popolazione si è alzata ben oltre i livelli di guardia, i politici tedeschi sono passati all’offensiva con una vera terapia d’urto a favore della famiglia. Provvedimenti, molto concreti e molto generosi con le mamme e con quelle che vogliono diventarlo, che si sommano uno all’altro, in un quadro a favore della natalità, a sostegno del lavoro femminile e della compatibilità per le donne tra lavoro e famiglia. Il tutto per dare più spinta e più futuro alla famiglia.

LEGGI ANCHE: Quanto costa crescere un figlio in Italia? Trecentomila euro fino a 18 anni

BONUS GENITORI GERMANIA –

In questi giorni, infatti, il ministro per la Famiglia Manuela Schwesig ha promosso una proposta di legge che prevede l’introduzione di un bonus di trecento euro al mese per le giovani famiglie in cui entrambi i genitori scelgano di diminuire le ore lavorative da 32 a 28 per passare più tempo con i figli. Il bonus dovrebbe essere approvato subito dopo l’estate e, secondo il ministro, costerà alle casse dello Stato “meno di un miliardo all’anno”. Ne potranno usufruire, per un massimo di due anni, i genitori che hanno figli fino agli otto anni e probabilmente sarà a disposizione anche delle famiglie separate e dei genitori single.

INCENTIVI GIOVANI GENITORI –

La Germania è tra gli stati europei che più sostiene economicamente la famiglia. Berlino provvede già a erogare un assegno dell’ammontare di 180 euro al mese per ogni bambino nato. A questo si aggiunge l’assegno di maternità per tutte le lavoratrici e sgravi fiscali per i papà che lavorano. Esiste un sussidio anche per le donne che decidono di tornare presto al lavoro. Infine, la retta degli asili, per metà, è sostenuta o dal Comune o dello Stato centrale.

PER APPROFONDIRE: Vuoi fare un figlio? L’agenzia ti regala una vacanza super scontata