Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

“Adotta una zolla”, il progetto per sostenere l’agricoltura biologica e il cibo sano

Bastano solo 50 euro per adottare una zolla e fornire un aiuto concreto agli agricoltori. In cambio del sostegno economico, tutti i partecipanti riceveranno cinque buoni acquisto del valore di 10 euro ciascuno da spendere nei negozi Naturasì e Cuorebio.

Condivisioni

ADOTTA UNA ZOLLA –

Ricordate il progetto portato avanti da Antonino Scaturro per rivitalizzare alcuni appezzamenti di aranceti ed uliveti presenti sul canale di Sicilia permettendo a chiunque lo desideri di adottare le piante coltivate? Un’iniziativa importante che non solo permette di non sprecare i terreni ma, allo stesso tempo, consente ai  diversi “clienti-partner” di entrare in contatto con le migliori eccellenze del mercato agrumicolo e olivicolo, ad un prezzo non superiore rispetto ai prodotti di ordinaria qualità che quotidianamente mettiamo sulle nostre tavole.

IL PROGETTO PER SOSTENERE L’AGRICOLTURA BIOLOGICA –

Oggi torniamo sull’argomento per parlarvi di “Adotta una zolla”, un’altra bella iniziativa che sostiene la terra e gli agricoltori. Promossa da Ecor, un brand leader nel biologico, l’iniziativa “Adotta una zolla”, giunta alla sua seconda edizione, invita tutti a prendersi cura della terra rispettandone i ritmi e sostenendo chi ogni giorno si impegna nell’agricoltura biologica.

LEGGI ANCHE: Ritorno alla campagna, 5.500 ettari in vendita. Una corsia privilegiata per i giovani che scommettono sulla terra

L’OBIETTIVO DEL PROGETTO “ADOTTA UNA ZOLLA” –

In particolare, sostenendo il progetto “Adotta una zolla”, Ecor si  propone di dare un aiuto concreto a chi ogni giorno sceglie di coltivare i terreni senza usare sostanze chimiche di sintesi e si impegna per mantenere la fertilità della terra. Adottando una zolla, si possono aiutare gli agricoltori biologici a reperire le risorse necessarie per avviare le coltivazioni e si può divenire consapevoli dei tempi e dei processi che portano il cibo sulla nostra tavola.

Nel progetto di Ecor la zolla è un’unità di misura simbolica: rappresenta la porzione di terreno su cui vengono prodotti circa 150/200 kg di grano, sufficienti a produrre la quantità di pane necessaria al nutrimento di una persona nell’arco di un anno.

COME PARTECIPARE AL PROGETTO “ADOTTA UNA ZOLLA” –

Per prendere parte all’iniziativa, valida fino al 12 gennaio 2015, è sufficiente cliccare sul sito Adottaunazolla.bio e, con soli 50 euro, adottare una zolla e fornire un aiuto concreto agli agricoltori.

In cambio del sostegno economico, Ecor fornirà a tutti 5 buoni acquisto del valore di 10 euro ciascuno da spendere nei negozi Naturasì e Cuorebio aderenti. I buoni potranno essere adoperati dopo 3 mesi.

E non è ancora tutto: Ecor offre a tutti coloro che decidono di aderire all’iniziativa, l’opportunità di tessere un filo diretto con le aziende agricole impegnate. Infatti, nel “Diario dal campo”, pubblicato sul sito, ogni utente potrà seguire l’andamento della coltivazione, avere informazioni e spiegazioni sul lavoro svolto, leggere i racconti dell’agricoltore e trovare anche contenuti speciali dedicati al biologico e al biodinamico.

PER APPROFONDIRE: Emmanuel Giboulot, viticoltore biodinamico simbolo della Resistenza Naturale