Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Smart city e mobilità: la rivoluzione di Accel, il tappeto volante per i pedoni

Trasporta 7.300 passeggeri all’ora a una velocità di 0,65 metri al secondo: il triplo degli attuali tappeti mobili. Servirà nei centri urbani di città sempre più affollate: ben 100 avranno più di 5 milioni di abitanti entro il 2030.

da Posted on
Condivisioni

ACCEL THYSSENKRUPP –

Avremo sempre più bisogno, nelle città del domani, di infrastrutture leggere, poco invasive e molto efficaci, per migliorare la mobilità pedonale, renderla più rapida e più sicura. Un esempio di questo cambiamento per le smart city arriva dall’ultimo progetto realizzato dal gruppo ThyssenKrupp. Si chiama Accel e consiste in veloci e silenziosi nastri trasportatori per le persone, che possono diventare anche dei tapis roulant sopraelevati.

LEGGI ANCHE: Auto senza guidatore, in America apre M City, la città dove si sperimenta

ACCEL, IL TAPPETO VOLANTE PER I PEDONI –

Il sistema si presta molto bene per tutti i punti di snodo del traffico pedonale: dalle fermate delle metropolitane alle stazioni ferroviarie, dalle isole dove il traffico delle auto è vietato agli incroci con scuole molto frequentate. Accel consente di trasportare ben 7.300 passeggeri all’ora a una velocità media di 0,65 metri al secondo che significa circa tre volta un tradizionale tappeto mobile.

ACCEL THYSSENKRUPP: I VANTAGGI –

Questo tipo di infrastruttura è molto indicata per i centri urbani delle città più popolate. E la tendenza, dal punto di vista demografico, è proprio questa: entro il 2030 nel mondi si conteranno oltre 100 città con più di 5 milioni di abitanti. Da qui la necessità di consentire a tutti di muoversi senza sentirsi soffocati e impediti dalla folla.

(Fonte immagine: Accel Thyssenkrupp)

PER APPROFONDIRE: Parigi punta sulla bicicletta, più piste e muretti per separarle dalla strada